LUOGO DEL BELSENTIRE
Mercato ittico

08 | 4 | 2024

Mercato ittico

Mola di Bari, è una cittadina della costa adriatica che vanta uno dei più importanti porti pescherecci della zona per cui, di conseguenza, la risorsa economica più importante è costituita dal suo rapporto con il mare. Qui pescherecci e imbarcazioni provenienti da diverse aree raggiungono il porto cittadino per vendere il prodotto appena pescato. Verso le cinque del pomeriggio dei giorni infrasettimanali il mercato è aperto al pubblico e in questo luogo, in particolar modo se il tempo è stato buono, si ha la possibilità di acquistare un pesce freschissimo e di immergersi sensorialmente in un mondo di colori, odori e suoni estremamente vividi, espressioni di una tradizione e cultura locali molto forti, concrete e reali, piuttosto lontane dalle forme edulcorate del “folklore per turisti”.

L’edificio che ospita il mercato risale al 1948, prima di questa data il mercato aveva luogo direttamente sulle “chianche”, le pietre bianche che pavimentano la banchina del porto stesso. L’edificio in stile moderno e costruito in cemento armato, è all’interno, su pavimento e pareti, rivestito in piastrelle, risultando pertanto particolarmente riverberante. Tale effetto da un lato amplifica il suono stesso ma al contempo, dall’altro lato, lo maschera tendendo a confonderne la fase di estinzione (la parte finale). Ciò vale tanto per i suoni prodotti all’interno e ancor più per quelli che si producono e arrivano dall’esterno, dal momento che la strada antistante risulta piuttosto trafficata, facendo costantemente percepire il rumore dei motori e dei pneumatici in movimento sull’asfalto.

La dimensione sonora propria dell’area del mercato risulta principalmente composta dalle grida dei venditori (prevalentemente maschi), che nominano a gran voce le varie specie qualità di pesce a disposizione, i relativi prezzi, eventuali modi e forme di cottura, intercalate con altre espressioni per lo più scherzose o giocose tra i venditori stessi o tra venditori e clienti, e dal vociare dei clienti stessi. La dimensione linguistica, in buona parte dialettale, caratterizzata sia dal dialetto molese e più in generale dell’area del Sud barese extraurbano, sia eventualmente dalla medesima cadenza linguistica italianizzata allorquando i venditori si rivolgano ai clienti in italiano, costituiscono il keynote sound principale, il suono che dà forma allo sfondo e conferisce il carattere prevalente a questa atmosfera sonora.
Una serie notevole di altri suoni accompagnano e frammentano il suono delle voci: suoni d’acqua corrente per il lavaggio dei banchi, il ghiaccio rovesciato per tenere il pesce fresco, il rumore dei coltelli mentre puliscono le squame o le interiora, le casse di pesce piene o vuote che sbattono fra loro, sacchetti di plastica riempiti e annodati.

Un suono in particolare spicca fra tutti e riveste, secondo il nostro modo di sentire, un’importanza particolare: la casscetéedde [1] in legno, che raccoglie il denaro e gli scontrini degli acquisti che sempre più avvengono tramite carte di pagamento, e che ogni pescivendolo detiene affianco alla bilancia, e che viene aperta e richiusa sbattendo ad ogni compravendita, producendo un forte, secco, profondo e caratteristico bam!
Nelle registrazioni che abbiamo prodotto in una giornata di scarsa affluenza al mercato a causa di una precedente notte di forte Maestrale, in cui pochissime barche erano uscite a pescare, in un arco di dieci minuti (che si possono ascoltare in una delle registrazioni qui presentate) possiamo contare una dozzina di questi bam! prodotti dalle casscetéedde dei venditori.

In giornate di affluenza regolare (documentate nelle altre registrazioni qui presentate), la quantità di bam! nello stesso arco temporale si è mostrata essere molto più elevata, (circa una cinquantina di colpi in dieci minuti, quindi con un rapporto che supera 4 a 1). Ecco quindi confermata una delle tesi che hanno caratterizzato la ricerca sul paesaggio sonoro sin dalle sue origini.
Nelle sue ricerche con il World Soundscape Project durante gli anni Settanta, R.M.Schafer, considerato il fondatore di questo campo di studi e delle pratiche della passeggiata sonora, postulava infatti la teoria secondo la quale il paesaggio sonoro potesse essere considerato un indicatore della realtà socioeconomica di un dato insediamento. Nel contesto dell’economia contemporanea dove molti aspetti degli scambi e dei flussi monetari sono divenuti decisamente immateriali e sfuggono alla lettura dei segni macroscopici che l’economia stessa imprime nel territorio e nel paesaggio, assistiamo in questo caso a una “sonora”- ci sia consentito il termine - inversione di tendenza: la giornata florida, legata al bel tempo, che dona prosperità alla comunità e all’insediamento si fa sentire come segno tangibile, sonoramente percepibile appunto. Sarà una giornata in cui la densità dei suoni, umani e meccanici, in cui spiccano i bam! delle casscetéedde diviene in un certo qual modo il termometro che dà la temperatura e che segna lo stato di salute di questa forma di economia, che al contempo è cultura, tradizione e comunità allo stesso tempo. bam!

[1] Cfr s.f.: piccola cassa, per lo più di legno; spesso è riferita alla cassetta dei soldi, e non solo a quella degli ambulanti: dt “io- sce a cascetéedde sté vacande, nanze vende nodde” “0ggi la cassetta è vuota, non si vende niente”; - Abatangelo A., Palumbo A., Vocabolario etimologico illustrato del dialetto molese, Tipografia Danisi - Palo del Colle, 2001

Stefano Zorzanello

LUOGO

  • Mercato Ittico di Mola di Bari
  • Mercato Ittico: 41.061973, 17.093224

CURATO DA

  • Comune di Mola di Bari
  • Camera A Sud

  • Comune Mola di Bari
  • Comune Mola di Bari
  • Camera a Sud

AUDIO

RECORDING

Mercato ittico, 12.04.24 h 17 circa (alta densità)

Registrazione di Stefano Zorzanello

RECORDING

Storia della vendita diretta al mercato - 12.04.24

Intervista di Daniela Liuzzi

RECORDING

3 BAM! in sequenza - 13.03.24

Registrazione di Stefano Zorzanello

RECORDING

Mercato Ittico - 13.03.24 h 17 circa (bassa densità)

Registrazione di Stefano Zorzanello

RECORDING

Mercato Ittico - dialogo - 08.04.24

Registrazione di Gianluca Sciannameo

RECORDING

Mercato ittico, 08.04.24 h 17 circa (alta densità)

Registrazione di Gianluca Sciannameo

RECORDING

Mercato ittico, 08.04.24 h 17 circa (alta densità)

Registrazione di Gianluca Sciannameo

VIDEO

A casscetéedda
Video di Stefano Zorzanello

Quattro casscetéedde
Video di Daniela Liuzzi

Messa in posa della targa LUOGO DEL BELSENTIRE il 12|4|2024
Video di Stefano Zorzanello